LA VOCE DI MARINETTI IL FUTURISTA A 700 ALL’ORA

LionsDepero_cartolina02.cdr

Quando il Macchi faceva “uuuaaa uuuuaaaa uuaaaaaaaa” // ENGLISH TEXT BELOW

ASCOLTA LA VOCE DI MARINETTI

Un eccezionale documento che in pochi conoscono: la voce potente, esaltata, ebbra di Filippo Tommaso Marinetti che “vola” e letteralmente gode a 700 km all’ora insieme al pilota Francesco Agello ed i Macchi del Reparto Alta Velocità !

Chi ha voglia di immaginare con noi quel momento che lo ispirò ? Veder scorrere nella nostra mente quella scena di un film che tutti noi “sanguigni appassionati” vorremmo finalmente vedere un giorno ?

Eccolo allora Marinetti. E’ lì sul lungolago di Desenzano, con il suo panciotto colorato, la sigaretta in bocca e il suo amico e pittore Italo Fasulo. I due uomini son lì perchè han sentito parlare di un certo reparto speciale dei militari, una scuola severissima che sta addestrando i piloti d’elite della Regia Aeronautica alla Velocità pura, massima e totale da creare e perfezionare fondendo insieme il meccanismo della macchina e dell’uomo.

Marinetti è il padre del Futurismo, è lui che ha scritto il manifesto di quel movimento culturale ed artistico che proprio alla parola d’ordine “Velocità!” investì prima l’ Italia e poi il mondo intero !  Fasulo è un pittore futurista, ha bisogno di immagini forti per le sue visioni, vuole vedere la “velocità più veloce” e metterla in qualche modo su una tela. Devono quindi vedere, ma ancor più devono sentire, immergersi nel diapason della velocità. Sono lì quindi, a passeggiare e fumare, di mattina presto, chè i piloti partono all’alba per le prove e “sveglian tutti” gli han detto in albergo. Ed ecco, a metà di un discorso, sullo specchio dell’acqua piatto illuminato dal sole, s’inizia a scorrere una vibrazione leggera, no è un rombo, sordo, basso e continuo. Marinetti si ferma, il cuore si ferma, l’inquadratura si stringe sull’occhio che si dilata, poggia la mano sul braccio dell’amico a zittirlo, non c’è un suono ma un rombo, è un ruggito che sale, un sibilo potente che eccolo ! Si trasforma, la loro visione si stacca dal bordo dell’acqua e s’incarna in dardo rosso fiammeggiante che arriva radente, si piega, vira, il motore è pieno ed urla uuuaaaaaaaaaa e in un lampo è sopra di loro alle loro cravatte, alle bombette che volano in aria, alle scintille delle sigarette agli uomini che barcollano investiti dai 700 km orari.

Ecco come fu. Un documento scritto e declamato di getto, una tela segnata da pennellate forti e veloci, opere che cavalcando l’onda d’urto delle emozioni che si scatenarono in quegli uomini del Futurismo arrivano ancora piene e potenti a noi che di quell’epoca del passato viviamo il futuro. 

dpiz2016

SQUADRATLANTICA CELEBRA IL BREVETTO ALTA VELOCITA’

Con Brevetto rossa, una Polo di qualità realizzata con materiali di pregio e destinata a durare nel tempo, Squadratlantica rende omaggio al mito di quegli uomini che ai comandi di macchine magnifiche e potenti sfidarono la velocità ed il rischio.

Polo piquet – 210 gr/mq – resistente ai lavaggi – resistente al calo – ricamata – bottoni in madreperla – Made in Italy

 ACQUISTA QUI

LA POLO BREVETTO ROSSA

ENGLISH TEXT

When the Macchi sound was “uuuaaa uuuuaaaa uuaaaaaaaa”

LISTEN HERE THE MARINETTI VOICE

An exceptional document that few people know: the powerful, exalted, intoxicated voice of Filippo Tommaso Marinetti that “flies” and literally enjoys 700 km/ hour along with Agello and the Macchis of the mythical “Reparto Alta Velocità”.

Would you like to imagine and live with us the exact moment that inspired him? Let’s see in our mind the scene of a movie that all “bloody enthusiasts” really would like to see ?

Here it is then Mr. Marinetti. He is on the lakeside promenade of Desenzano, with his fancy coloured waistcoat, the cigarette in his mouth and his friend and painter Italo Fasulo. The two men are there because they heard voices about a special military department, a very strict school which is training the elite pilots of the italian “Regia Aeronautica” to the pure speed, in the achievement of a maximum and total blending together of the mechanisms of the machine and man.

Maybe you know it, Marinetti is the father of Futurism, he is the man who wrote the “manifesto” of that cultural and artistic movement that riding the slogan “Speed!” invested first Italy and then the whole world! Fasulo is a painter, he needs powerful images to inspire his visions, he wants to see the “fastest speed,” and put it in some way on a canvas. They must then see and even more they must live the soul of speed. They are here, walking and smoking, early in the morning, becuase the riders start at dawn to test the machines and “they make all awake !” says in the hotel.
And here, in the middle of a speech, on the mirror of a flat water shining in the sun begins to flow a slight vibration, no, it’s a rumble, dull, low and continuous. Marinetti stops, the heart stops, the camera closes up on the eye that expands, he rests his hand on the friend’s arm to shut up him, it is not a sound but a roar, a roar that rises, a hiss powerful ! The vision is now detaching from the water’s edge and is embodied in flaming red arrow that comes, he turns, the engine is at full throttle and uuuaaaaaaaaaa in a flash it screams above them, to their ties, to hats flying through the air, the sparks of cigarettes overwhelmed by the power of 700 km/ph !!!!!

That was. Written and declaimed with hurry, the canvas marked by a violent brush riding the shock wave of the emotions: sparks of pure energy that still come full and powerful to us who live in that “Futurism”.

SQUADRATLANTICA TRIBUTE TO THE HIGH SPEED BREVET

 With “Brevetto rosso” poloshirt Squadratlantica honoured the Pilots of “Reparto Alta velocità” who spent their lives flying on extreme machines in order to achieve the highest speed records of their times.

210 gr sq/mt – 100 % cotton – prewashed – colour and shrinkage resistant – mother pearl buttons -  Made in Italy.

 BUY HERE

YOUR

BREVETTO ROSSO POLOSHIRT

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento

Senza categoria